Perché rivolgersi a un mediatore creditizio per gli acquisti immobiliari?

  • Home
  • |
  • Blog
  • |
  • Perché rivolgersi a un mediatore creditizio per gli acquisti immobiliari?
mediatore

Decidere di acquistare un immobile, che sia una casa o un edificio a esercizio commerciale, non è come comprare una camicia o andare a prendersi un caffè. Si investe del denaro e un consiglio utile è quello di ricorrere alla collaborazione di un mediatore creditizio. A capire meglio questa figura professionale e la sua importanza nell’iter di acquisto di un immobile, ci aiuta Enrico Pavanello, consulente del Credito, collaboratore presso Euroansa Spa e partner di Hintermedia.

Nello specifico, cerchiamo di capire quali sono i vantaggi di avvalersi di questa figura e quali caratteristiche deve possedere il mediatore creditizio “ideale”.

Innanzitutto, l’attività del mediatore si risolve in via principale, anche se non esclusiva, nella ricerca di istituti di credito che, in base alla loro particolare politica commerciale, meglio si adattano alla realizzazione delle esigenze e necessità del cliente.

Vantaggi di avvalersi di un mediatore creditizio

Tra gli altri, preme sottolineare i tre più importanti.

  1. Dispone di un elenco completo di istituti di credito, con i quali stipula convenzioni dalle quali derivano naturalmente le migliori condizioni per il cliente.
  1. Il mediatore conosce bene le politiche di credito delle varie banche, per cui saprà indirizzare il cliente esattamente all’istituto che meglio può andare incontro alle sue esigenze, concordando delle rate consone alle sue aspettative ad esempio.
  1. Da tutto ciò ne deriva una notevole risparmio di tempo per il cliente, che senza bisogno di girare per le varie banche, spesso inutilmente e sprecando intere giornate.
  1. Grazie al mediatore si riesce a snellire l’iter burocratico dell’intero percorso, dalla scelta della banca, alla richiesta del mutuo, alla concessione di quest’ultimo.

Caratteristiche che deve possedere il mediatore creditizio

  1. In primis, deve saper ascoltare la persona che si rivolge a lui e riuscire a far collimare le esigenze del cliente con la reale offerta del mercato dei mutui. Deve in sostanza creare una sorta di equilibrio tra le due cose, tale da poter dare al cliente ciò che desidera.
  1. La professionalità, l’esperienza e la conoscenza del proprio mestiere sono elementi fondamentale per poter svolgere questo compito in maniera appropriata al raggiungimento dell’obiettivo finale.
  1. Ultimo, ma non ultimo, la trasparenza. Il cliente non deve avere nessuna brutta sorpresa in itinere, il mediatore deve essere chiaro sui costi, senza alcun punto di domanda o incertezza che possa mettere il cliente in situazioni di difficoltà e inaspettate a causa di spese impreviste e non preventivaste.

Lasciati ispirare

Consigli, approfondimenti e ispirazioni: scopri il mondo di Hintermedia